Chapter 6. Desktop Backgrounds

Fluxbox, come Blackbox, dispone di due wrapper utilities per questo, in fatti hanno lo stesso nome usato in Blackbox: bsetroot e bsetbg. Vediamo come funzionano.

bsetroot

bsetroot è circa l'equivalente di xsetroot. Può settare uno sfondo molto semplice, come un colore unico. bsetroot in più puo anche settare il gradiente.

bsetbg

bsetbg è un programma di più alto livello. E' in realtà un wrapper per altre utilities che possono settare gli sfondi come wmsetbg, Esetroot, il programma display di ImageMagick, etc. Qunado viene eseguito per la prima volta crea il file di configurazione ~/.fluxbox/bsetbg, che permette di configurare i programmi che può usare. Puoi modificarlo in ogni momento per scegliere quale usare. Per usare applicazioni che utilizzano le trasparenze, come xchat e Eterm, dovresti utilizzare wmsetbg o Esetroot.

Sovrascrivere lo sfondo

Uno degli inconvenienti di Blackbox è che lo sfondo è completamente dipendente dal tema. Ogniqualvolta si cambia il tema, avete solo quello scelto dal suo autore. Molte persone non amano questa caratteristica. Bene, Fluxbox ha la soluzione a questo. Aggiungi questa linea al file ~/.fluxbox/init file:

        session.screen0.rootCommand: bsetbg -f ~/backgrounds/zimdib_dark.png

E qualunqe cosa avete messo, diventerà il vostro sfondo, non importa cosa l'autore del tema abbia da dire a riguardo.